Bergen, un tuffo nel passato ^^

171377B9-1DA8-4F6A-9F2D-1B101CDA06BF.jpegEccomi tornata dopo una settimana di vacanza in Norvegia con un nuovo articolo proprio su questo viaggio ^^ Avevo fatto un sondaggio su Instagram e la maggior parte di voi mi aveva chiesto un articolo al riguardo, quindi eccovi accontentate 🙂 Ho deciso di raccontarvi questa nuova avventura in tre differenti articoli, altrimenti risulterebbe troppo lungo e confusionario. 

Cominciamo dalla bellissima città di Bergen ^^ per raggiungerla abbiamo preso l’aereo da Monaco di Baviera fino a Oslo, dove abbiamo fatto scalo, per prendere poi un volo interno fino a Bergen. Abbiamo volato con la compagnia aerea SAS e devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa, nonostante sia una compagnia low cost dal servizio offerto a bordo. Una volta atterrati a Bergen abbiamo preso un autobus che collega l’aeroporto con il centro della città. 

Il tragitto è breve  per la modica cifra di venti euro a testa, ma si sa che i prezzi in Norvegia sono più alti della norma. Avevamo l’appartamento al centro da dove si vedeva tutto il porto e la città sottostante, molto suggestivo^^ Inoltre il quartiere era davvero caratteristico e tipico, con tutte le casette di legno come una volta 🙂 

Bergen viene chiamata la “capitale dei fiordi” data la sua posizione che si affaccia proprio sui fiordi ed è  la seconda città più grande della Norvegia con 270 mila abitanti. Famosa in passato per il commercio, sopratutto dello stoccafisso, Bergen è riuscita a conservare il suo antico fascino e le sue casette caratteristiche, nonostante sia una città con tutti i servizi necessari,ristoranti, tram, negozi. 

Assolutamente da vedere è il famoso mercato del pesce, dove potete trovare tantissimi tipi diversi di pesce, crostacei e il famoso salmone norvegese, una vera delizia ^^  Un’altra attrazione che potete trovare subito vicino è il quartiere anseatico  che è una delle più importanti attrazioni di Bergen. Dove potete osservare tutte queste carinissime casette di legno, sopravvissute nel corso dei secoli a numerosi incendi e che sono state perfettamente conservate. Sono particolari perché sono storte, attaccate l’una all’altra, con piccole stradine che si intersecano tra le piccole botteghe 🙂 inoltre hanno colori molto vivaci al loro interno  potete trovare inoltre tanti oggetti caratteristici e souvenir. 

Affacciandosi sul fiordo è molto bello questo contrasto con le montagne e l’acqua. Se volete poi osservare la città dall’alto dovete assolutamente salire con la Funicolare per il monte Floyen. Questa collina offre non solo una fantastica vista su Bergen ma anche un ristorante e un enorme parco dove si possono fare moltissime escursioni immersi nel verde e tra meravigliosi boschi. 

E1EB6B65-00F6-4D19-A97B-04A9BB58B39F

 

Vi consiglio inoltre di perdervi tra le innumerevoli stradine che caratterizzano la città, per scoprire molti angolini nascosti e bar davvero carinissimi e suggestivi. Pensavo anche di dedicare un breve articolo su dove mangiare e dove prendere qualche dolce delizioso a Bergen, dato che abbiamo avuto la fortuna di aver mangiato sempre molto bene. 

F42818FB-E43A-47C4-8885-39ED8A873454.jpeg

Spero che questo primo articolo sul mio viaggio in Norvegia vi sia piaciuto^^ a breve seguiranno anche gli altri 🙂 

Con affetto 

Chiara

2 thoughts on “Bergen, un tuffo nel passato ^^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...